• Home
  • Tag Archives: cartotecnica

Tag: cartotecnica

(Italiano) Collaborazioni ad ARTE: do ut do e ARTE FIERA 2024

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Artefiera 2024 è giunta al termine ma il progetto do ut do non finisce mai veramente.

Labanti e Nanni inizia il 2024 circondata di arte e bellezza. Nell’ambito di ART CITY BOLOGNA 2024 e in occasione di Artefiera 2024, è stato ospitato il progetto charity do ut do, giunto alla VIII edizione. do ut do è un contenitore di iniziative culturali dell’Associazione Amici della Fondazione Hospice Seràgnoli, presente all’interno della 50esima edizione di una delle fiere d’arte contemporanea più importanti in Italia.

Tema centrale è stato: la Coscienza. Il fil rouge della nuova edizione, scelto dalla fondatrice e Presidente di do ut do Alessandra D’Innocenzo, ha una natura complessa che sfida ancora la comprensione completa. La Coscienza è infatti un soggetto astratto, la sua natura profonda è ignota e in quanto tale appare misteriosa agli occhi dell’essere umano. Essa è l’origine dell’intenzionalità, della creatività, della libertà e rende possibile trascendere i condizionamenti materiali, elaborare idee astratte, fare scelte deliberate.

A tal proposito, Alessandra D’Innocenzo afferma: “La Coscienza? Ognuno deve rispondere per sé, è una questione personale, mutevole e contemporanea a sé stessi. L’Arte ne è testimone”.

Attraverso il potente linguaggio dell’arte, do ut do ha esplorato questa tematica coinvolgendo 13 artisti e 3 sedi espositive, quali Artefiera, con uno stand curato dall’architetto Mario Cucinella – Fondatore e Direttore creativo di Mario Cucinella Architects, la Fondazione Massimo e Sonia Cirulli e la Galleria Stefano Forni.I 13 artisti coinvolti sono: Luigi Ontani, Fabrizio Cotognini, Danijel Zezelj, Maurizio Finotto, Nino Migliori, Terry Pecora, Andrew Holmes Huston, Oliver D’Auria, Rae Martini, Simone Pellegrini, Luca Maria Castelli, il duo Ornaghi & Prestinari e l’artista emergente Luca Blumer.

Il volume dal titolo “In Coscienza. Voci dal mondo contemporaneo”, oltre alle 24 opere, ha al suo interno più di 130 contributi di personaggi della contemporaneità che si distinguono nell’ambiente lavorativo e sociale in cui vivono. Artisti, curatori, collezionisti, critici d’arte, direttori museali, professori universitari, attori, scrittori e autorità con dettagli, approfondimenti e spunti di riflessione sul tema della coscienza. Labanti e Nanni, partner tecnico del progetto charity do ut do, si è occupata della stampa del volume realizzato appositamente per l’edizione 2024.

“Le nostre produzioni sono, nel loro piccolo, espressioni artistiche – spiega Andrea Fanti, AD e Direttore Commerciale di Labanti e Nanni – uniscono creatività, innovazione e attenzione alla sostenibilità ambientale. Siamo orgogliosi di tornare a collaborare con il progetto culturale do ut do durante Art City Bologna, contribuendo così, attraverso la cultura del dono, a sostenere cause importanti per il nostro territorio come i servizi assistenziali offerti dalla Fondazione Hospice Seràgnoli. Per la realizzazione del volume In Coscienza abbiamo scelto una delle carte più prestigiose che garantisce colori di stampa intensi e brillanti, grazie anche alla lavorazione dei nostri macchinari all’avanguardia”.

do ut do 2024 è stato realizzato anche grazie al sostegno di Banca di Bologna, PWC, Mario Cucinella Architects, Galleria Continua, Art Defender, l’Associazione SAhM Sampling Moods, Labanti e Nanni, Legatoria Carfi, Casa Editrice Persiani, Radio Sata.

 

Tagged with: , , , , , , ,

(Italiano) Bentornato settembre

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Inizia settembre e ripartono le nostre attività a 360 gradi.

L’azienda non ha mai chiuso per la pausa estiva, lavorando in modalità ridotta, riprende le varie progettualità, anche con l’aiuto di collaboratori e collaboratrici esterne.

Segnaliamo che la chiusura di agosto ci ha visti protagonisti su “Azienda Top”, magazine online, dedicato alle imprese e agli imprenditori di successo, nato dall’idea di quattro professionisti uniti dall’intento di creare una nuova piattaforma di comunicazione e di informazione per il mondo del business. Dicono di Labanti e Nanni: “un’azienda che crea opere d’arte, più che in serie”. Questo complimento valorizza tutti i nostri 70 anni di attività.

Fabio Bonacini, CEO aziendale, condivide quella che per l’azienda è stata la formula vincente e vantaggiosa:

«Credo che alla base del nostro successo ci sia il corretto equilibrio fra tre fattori che ritengo fondamentali: l’innovazione tecnologica, l’attenzione alle risorse umane e un meticoloso controllo di gestione. Il lavoro che abbiamo fatto in questi anni su questi tre fattori ha determinato investimenti coerenti sugli elementi che stanno alla base del fare impresa, accompagnando la crescita di dimensione e premiandoci sul mercato. Questo equilibrio è stato possibile grazie alle diverse esperienze che abbiamo messo insieme a livello di management. Con mio padre Antonio, il socio Andrea Fanti e un team di manager inseriti in azienda in tutti questi anni siamo riusciti a supportare la costante crescita organizzativa e i cambiamenti che ne sono derivati».

Con il principale mercato di riferimento in Italia, l’azienda con un centinaio da lavoratori, si manifesta stabile e dinamica allo stesso tempo, interessata a crescere in innovazione e sostenibilità. Per una lettura completa dell’articolo di Francesco Fravolini, è possibile cliccare qui.

Questo settembre riparte con la definizione della nuova immagine aziendale, un nuovo sito, un nuovo premio sul packaging design…

Siamo in movimento!

Grazie per la vostra attenzione, sempre puntuale e costante,

Labanti e Nanni

Tagged with: , , , , , ,